Il bilancio del Centenario

17-06-23 Foto conf. stampa Olingo Guerrini

Il 21 ottobre 2016 ricorreva il centenario della morte di Olindo Guerrini, il poliedrico intellettuale santalbertese a molti noto per le poesie dialettali scritte con lo pseudonimo di Lorenzo Stecchetti.

 

Già dagli ultimi mesi del 2015, per celebrare degnamente la ricorrenza e ricordare all’opinione pubblica romagnola e non solo, l’importanza storica e letteraria di Guerrini – che fu poeta e scrittore, ma anche molto di più: amico personale di Giosuè Carducci e di Pellegrino Artusi, consigliere comunale a Ravenna e Bologna, Console del Touring Club Italiano, appassionato di bicicletta e di fotografia – si è costituita a Sant’Alberto l’associazione Amici di Olindo Guerrini, allo scopo di organizzare alcuni eventi significativi e di coordinare, anche dal punto di vista comunicativo, altre iniziative in programma sul territorio. Il sito www.amicidiolindoguerrini.it, realizzato per l’occasione, ha fornito in tempo reale tutte le informazioni sui singoli eventi, nonché foto, video e curiosità relative a Guerrini e al suo tempo.

A quasi due anni dall’avvio di questa “avventura”, che si è chiusa nel maggio 2017 con la grande mostra dedicata ai “Sonetti Romagnoli” ospitata dalla Biblioteca Classense, è tempo di bilancio: e si tratta certamente di un bilancio molto significativo, anche soltanto riguardo ai numeri, presentato oggi in municipio dall’assessora alla Cultura Elsa Signorino, alla presenza di Paolo Belletti, presidente dell’Associazione amici di Olindo Guerrini e Renzo Cremante, dell’Università di Pavia, membro del Comitato Scientifico che ha curato le celebrazioni.

Fra l’avvio del 2016 e la primavera 2017, infatti, sul territorio romagnolo si sono svolte oltre cinquanta iniziative dedicate a Guerrini, organizzate dagli “Amici di Guerrini” grazie anche alla collaborazione di decine di enti, associazioni, istituzioni. Fra queste – per citarne solo alcune – la Fondazione Ravenna Festival, la Biblioteca Classense, Casa Artusi di Forlimpopoli, l’Istituto Friedrich Schurr, l’Ordine della Casa Matha di Ravenna, la Società Operaia di Sant’Alberto, la Federazione italiana amici della bicicletta, l’associazione culturale Mama’s.

A Guerrini e alla sua poliedrica figura sono state dedicate sette mostre, diversi convegni, numerose visite guidate. Sono state pubblicate sei opere, due cataloghi di mostre e gli atti del convegno conclusivo svoltosi alla Classense nello scorso ottobre. Sono stati ideati e realizzati concorsi poetici, pieces teatrali, iniziative musicali.

La rassegna stampa relativa alle iniziative del centenario è corposa e autorevole; nello scorso autunno, l’associazione ha anche organizzato un educational tour per giornalisti nazionali, ospitandoli a Ravenna per alcuni giorni e contribuendo ad una ulteriore diffusione della figura del poeta e delle iniziative anche su testate nazionali.

 

“Olindo Guerrini è stato un intellettuale originale e prolifico che ha dato tantissimo alla storia culturale della nostra città e di un territorio ben più vasto – commenta Elsa Signorino assessora alla Cultura –. Come amministrazione siamo molto lieti di avere colto l’occorrenza di questo anniversario per approfondire i percorsi di conoscenza e divulgazione intrapresi, rinnovandone lo slancio e gli obiettivi e concretizzandone le tracce in documenti di grande importanza e accessibilità. Un patrimonio unico per tutti coloro che in futuro desidereranno avvicinarsi alla conoscenza di Guerrini, straordinaria figura del panorama culturale italiano.”

 

Prossimi impegni: l’associazione Amici di Olindo Guerrini – in collaborazione con il proprio comitato scientifico, con il Comune di Ravenna, con l’Editore Longo – ha ancora alcuni importanti obiettivi da raggiungere:

  • Intitolazione a Guerrini della Sala Convegni del Centro Congressi di Ravenna;
  • Inserimento di Casa Guerrini, a Sant’Alberto, nel circuito delle Case Museo dei poeti e  degli scrittori di Romagna
  • Realizzazione, a Sant’Alberto, di un centro studi sulla poesia dialettale italiana
  • Pubblicazione di un’edizione critica e “definitiva” dei Sonetti Romagnoli, che sta curando il professor Renzo Cremante dell’Università di Pavia prevista ad inizio 2018.

©2017 Amici Di Olindo Guerrini - Sant'Alberto Un Paese Vuole Conoscersi -  Via Rivaletto 13 – Sant'Alberto (Ravenna) – COD. FISCALE 92083910395 - info@amicidiolindoguerrini.it

Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?