L’Agnese va a morire

film_agnese

Sabato 16 settembre alle 17.30, nell’ambito degli eventi inseriti nel Settembre Santalbertese 2017, a Casa Guerrini in via Olindo Guerrini a Sant’Alberto è in programma un’iniziativa su “L’agnese va a morire”: un incontro dedicato all’edizione restaurata e digitalizzata del film di Giuliano Montaldo, tratto dal romanzo di Renata Viganò, promosso dalla Associazione “Amici di Olindo Guerrini”.
L’appuntamento intende riproporre al pubblico santalbertese le drammatiche vicende della lotta antifascista attraverso le immagini di un classico della cinematografia italiana, opera del regista Giuliano Montaldo.

Ospite della serata il direttore dell’Istituto storico di Ravenna Giuseppe Masetti, che ha seguito l’intero progetto di recupero.

Al termine a tutti i presenti sarà offerto un aperitivo

Il film è tratto da un classico della narrativa neorealista, opera della scrittrice bolognese Renata Viganò, che vinse il Premio Viareggio del 1949 grazie ai giudizi positivi di Natalia Ginzburg e di Leonida Repaci. La storia di fondo è quella di un’umile lavandaia della Bassa romagnola, a cui i tedeschi nel 1943 deportano il marito ammalato, evento che la porterà ad entrare nelle file della resistenza con responsabilità e consapevolezza crescente.
Nel 1976 il regista Giuliano Montaldo riuscì, dopo molti tentativi falliti, a trarne un film per conto dei produttori ravennati Egidio Errani e Gino Agostini. Il film fu girato per larga parte nei territori fra Sant’Alberto ed Alfonsine, ambientando le scene fra gli ambienti e i paesaggi caratteristici di questa parte del ravennate. Numerose furono le donne e gli uomini di Sant’Alberto che parteciparono come comparse al film di Montaldo.
Dopo brevi apparizioni nel corso del 30° anniversario della Liberazione la pellicola era quasi introvabile, riversata in seguito in VHS, ma mai digitalizzata e perciò inaccessibile alle ultime generazioni.
Nella primavera del 2017, per iniziativa dell’Istituto storico della resistenza di Ravenna, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, della Lega delle Cooperative di Ravenna e del Gruppo Unipol, è stato possibile restaurare i danni del tempo e produrre un’edizione digitale che esce in apposito cofanetto DVD, contenente a parte anche un’intervista al regista che ricorda con gratitudine e commozione le fasi di lavorazione del film, tra gli argini e le valli di questo territorio, ma che soprattutto dà conto del grande contributo delle tante Agnesi attive durante l’ultimo anno di guerra e nei mesi della lavorazione del film trent’anni dopo quelle vicende.

©2018 Amici Di Olindo Guerrini - Sant'Alberto Un Paese Vuole Conoscersi -  Via Rivaletto 13 – Sant'Alberto (Ravenna) – COD. FISCALE 92083910395 - amiciguerrini@gmail.com

Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?